• it
  • en

Trattamento della insufficienza mitralica per via percutanea (MITRACLIP)

Trattamento della insufficienza mitralica della via percutanea con sistema E-valveMitraClip.

Sebbene la terapia chirurgica sia il trattamento standard preferito dell’insufficienza mitralica, in alcuni pazienti il rischio associato all’intervento chirugico è troppo elevato.
Una soluzione a basso rischio è la procedura per via percutanea con il sistema MitraClip.

Il dispositivo MitraClip riproduce la tecnica chirurgica “Alfieri”: al fine di correggere il reflusso, i lembi della valvola vengono “pinzati” in corrispondenza della sede di rigurgito mediante una clip rilasciata da un sofisticato sistema ecoguidato in 3D.
I risultati dello studio EVEREST (Endovascular Valve Edge-to-Edge Repair Study), presentati durante l’ACC Meeting a marzo 2010, hanno dimostrato che il sistema MitraClip è più sicuro della terapia chirurgica e ha una efficacia similare in pazienti selezionati.
In Europa tale procedura è praticata in centri selezionati e da operatori specializzati.

La nostra equipe è stata coinvolta fin dagli albori del progetto ed oggi è uno dei centri leader in Europa.L’esperienza dell’equipe milanese, che lavora presso l’ospedale San Raffaele e la Clinica Columbus di Milano, annovera ad oggi più di 50 pazienti, con una mortalità a 30 giorni inferiore al 2%.
La procedura è effettuata in tutti i pazienti tramite accesso femorale percutaneo, in anestesia generale per facilitare la tollerabilità dell’eco transesofageo.

Il disposivo MitraClip è principalmente utilizzato in pazienti con insufficienza mitralica funzionale. Tuttavia, possono essere trattati efficacemente anche pazienti con prolasso valvolare.
In base alle condizioni sopracitate, la degenza ospedaliera è di circa 4 giorni. Lo screening si basa su di un’Ecocardiografia Transesofagea a meno che altri esami siano ritenuti necessari per completare la diagnosi.
In molti casi, i pazienti sono dimessi due giorni dopo la procedura.